Indicatori della Crisi d’Impresa o Invito alla Crescita delle Imprese Italiane?

Indicatori della Crisi d’Impresa o Invito alla Crescita delle Imprese Italiane?

Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto?

Spesso l’emanazione di norme e nuove procedure vengono visti e percepiti come un cubetto di ghiaccio buttato in un bicchiere…..genera scompiglio e modifica inesorabilmente il suo contenuto…..

Certamente il “cambiamento” è sempre un conduttore di elettricità e stress….

La riforma della Legge Fallimentare ( c.d. Legge Rordorf) che ospita nei suoi diversi articoli il Regime di Allerta della Crisi di Impresa è stata colta da parte degli Imprenditori proprio come un grande cubetto di ghiaccio…

Nella gran parte dei casi, viene percepita, certamente condizionata dal Titolo, come uno “spettro” che aleggerà tra gli uffici amministrativi delle Aziende e che proietterà, quando meno te lo aspetti, le sue ombre sul futuro delle stesse.

In altre, viene visto come un “ulteriore ostacolo alla presunta crescita ed un ulteriore fonte di spesa non prevista che andrà a colpire il conto economico delle aziende”…..

Certamente la scaramanzia ha sempre il “suo fascino”: nei corridoi si narra….ti pare che proprio la mia azienda dovrà incappare nel “fallimento” o in una situazione di forte pericolo??…..io che lavoro 29 ore al giorno, che pago sempre tutti e tutto, che non ho mai avuto problemi di sorta con Clienti e Fornitori….figuriamoci poi le Banche…no no….ti pare….proprio a me? …… impossibile!!! sempre pagate tutte le rate dei finanziamenti…..è un ulteriore costo che dovrò sostenere…addirittura imposto per legge…..

Personalmente interpreto “il Regime di Allerta della Crisi” un forte invito a “crescere” rivolto agli imprenditori…… ed a tutti i professionisti della Consulenza che gravitano attorno ad essi…forse un “pò violento nelle modalità”… ma certamente necessario ed imposto dalle evoluzioni del mercato e dal contesto complessivo….

Personalmente avrei provato a chiamarlo “Invito alla Crescita delle Imprese Italiane”  evitando così lo stretto legame  con la riforma della Legge Fallimentare…che per scaramanzia…solo a leggere il titolo…come detto…ne condiziona la disamina e la lettura….

“L’Invito alla Crescita delle Imprese Italiane” altro non è che un aggregato di best-practices che rappresentano vere e proprie “vitamine per la crescita sana di un’azienda”: dal suggerimento ad organizzare in modo efficiente la propria azienda ad educarsi a vedere lo stato di salute della stessa avvalendosi di indici con monitoraggio periodico e non più solo in occasione del bilancio di chiusura di fine anno…..in ultimo….ma non meno importante….a selezionare ed avvalersi….finalmente….di professionisti che esprimano competenze specifiche e non rendite di posizione….

Non trovo assolutamente sconveniente e penalizzante che ogni impresa, anche le micro, si dotino di “sensori” che ne misurino regolarmente lo stato di salute…prima di tutto proprio per proteggere l’Imprenditore da “se stesso” e poi verso i suoi Stakeolders….

Il bicchiere è sempre mezzo pieno…mai mezzo vuoto…anche se ci lanciamo un cubetto di ghiaccio!

No Comments

Post A Comment

error: Content is protected !!

LA SUPPLY CHAIN DI UN VIRUS

di Michele Maria Tammaro

Come poter affrontare e superare gli effetti del covid nella Finanza Aziendale

fondatore di MIZUYA